Sistema Moda Italia

Sistema Moda Italia

EMERGENZA COVID-19 INVITALIA PER L'EMERGENZA CORONAVIRUS : #CURAITALIA INCENTIVI

INVITALIA PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS: #CURAITALIA INCENTIVI

 

Con Ordinanza n°4/2020 in Gazzetta Ufficiale 24.03.2020, il Commissario Straordinario ha disposto l’attuazione della c.d. “Cura Italia”, prevista nel DL 18 del 17 Marzo 2020 (art.5), per quanto riguarda l’incentivazione nella produzione di dispositivi medici e d.p.i.

 

Il Bando di Invitalia è rivolto a tutte le imprese di qualsiasi dimensione costituite in forma societaria.

  

Ai fini dell’agevolazione, sono ammissibili progetti di investimento (min € 200.000 e max € 2.000.000) per le seguenti tipologie di intervento:

 

a) ampliamento della capacità di un’unità produttiva esistente già adibita alla produzione di dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale

b) riconversione di un’unità produttiva esistente finalizzata alla produzione di D.M. e/o D.P.I.

 

I dispositivi prodotti dovranno essere messi a disposizione del Commissario Straordinario, al fine della relativa acquisizione, ai valori di mercato correnti al 31 dicembre 2019. 

 

Per essere ammissibili, i programmi di investimento devono essere avviati successivamente alla data di pubblicazione del 17 marzo 2020 e devono essere completati entro il termine indicato nella domanda di agevolazione e, in ogni caso, entro il termine massimo di 180 giorni dalla data di notifica di ammissione alle agevolazioni.

 

Sono ammesse e agevolabili le seguenti voci di spesa:

  • operare murarie strettamente necessarie all’installazione o al funzionamento dei macchinari o impianti ad uso produttivo;
  • macchinari, impianti ed attrezzature varie commisurate alle esigenze del ciclo produttivo;
  • programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

 

Inoltre, è ritenuto ammissibile alle agevolazioni (se giustificato nella scheda illustrativa del programma di investimento) un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante, fino a un massimo del 20% delle spese totali.

 

L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato a tasso zero a copertura del 75% delle spese ammissibili, della durata massima di 8 anni (di cui 1 anno di preammortamento).

 

Il finanziamento agevolato può mutarsi in fondo diretto (fondo perduto) in funzione del momento di entrata in produzione dei dispositivi successiva alla conclusione del programma di investimento:

 

  • 100% di fondo perduto se avviene entro 15 giorni dall’ammissione all’agevolazione;
  • 50% di fondo perduto se avviene entro 30 giorni dall’ammissione all’agevolazione;
  • 25% di fondo perduto se avviene entro 60 giorni dall’ammissione all’agevolazione.

 

In ogni caso, l’agevolazione massima concedibile in termini di aiuti di stato (inteso come ESL) non può essere superiore a € 800.000. Nel caso in cui l’importo dell’agevolazione superasse il predetto massimale sarà rideterminata la quota di fondo perduto.

 

La presentazione delle domande di partecipazione dovrà avvenire esclusivamente in modalità telematica utilizzando la procedura informatica e gli schemi messi a disposizione nel sito www.invitalia.it a partire dalle ore 12.00 del 26 marzo 2020.

 

Si segnala che tra la documentazione richiesta è necessario anche presentare una relazione tecnica asseverata da parte di un tecnico abilitato (con iscrizione al rispettivo albo)

 

Il sito ufficiale del bando INVITALIA:

 

https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus/incentivi-curaitalia